Le formiche sono insetti dalla grande mobilità sia orizzontale che verticale, le formiche sono ghiotte di proteine e glucosio. Vanno alla ricerca di cibo di questo tipo e lo trovano laddove c’è un accumulo di piccole quantità alimentari (soprattutto nelle cucine). I formicai, quando il ciclo riproduttivo arriva al livello massimo, hanno bisogno di incamerare sostentamento per la colonia. I laboriosi infestanti si lanciano allora alla ricerca di sostanze proteiche (necessarie alla loro nascita e crescita) e glucosiche (basilari per il mantenimento della loro comunità) fino ad arrivare a distanze notevoli. Abitatori del terreno, non disdegnano le pareti, i muri piastrellati e i vasi.

Effetti nocivi per l’uomo. Tra tutte le specie di formiche solo alcune (genere Camponotus) possono causare danni alle strutture di edifici in legno. Le formiche possono anche essere trasmettitori di microrganismi patogeni negli ospedali, nelle industrie di preparazione e confezionamento dei cibi. La formica faraona, ad esempio, può fungere da trasporto di batteri come: Pseudomonas, Staphylococcus, Salmonella, Clostridium, Streptococcus.
Anche se non di frequente, sono noti problemi ad apparecchiature elettriche ed elettroniche a causa di cortocircuiti causati dal loro passaggio.

Come combatterle. Studi approfonditi hanno riscontrato grandi passi avanti sul controllo della formica faraona. Sono da evitare prodotti residuali perchè provocherebbero la formazione di nuovi nidi e anche esche avvelenate ad uso commerciale perchè controllerebbero solo le formiche con il compito di ricercare nuovo cibo per la colonie. Il resto delle formiche, invece, si trovano in luoghi troppo difficili da raggiungere. L’obiettivo della disinfestazione, quindi, è l’eliminazione del nido: quasi sempre, in una tana, sono presenti numerose femmine feconde, questo dato può innalzare il numero di abitanti a quantità elevatissime.
Una buona disinfestazione parte sempre dalla verifica della presenza di condizioni predisponenti come:
– Scarsa pulizia ed igiene
– Ristagno di umidità, strutture in legno che toccano basamenti umidi, perdite d’acqua da tubi.
– Crepe nelle fondamenta o nelle infrastrutture superiori
– Composizione e profondità del terreno dei giardini

Contattaci